Federazione Coldiretti Umbria

Visita il sito Coldiretti Nazionale: www.coldiretti.it

Ricerca nel sito:

Ricerca avanzata

06/11/2006 - N.38

UMBRIA WINE DAY 2006: IL MONDO VITIVINICOLO UMBRO SI CONFRONTA

Quali strategie di mercato adottare per il settore vitivinicolo umbro? Come differenziarsi dalla crescente concorrenza internazionale e su che tipo di prodotto puntare per valorizzare le produzioni vitivinicole? Sono queste alcune delle domande cui si cercherà di rispondere nel corso del convegno  organizzato il 10 novembre prossimo da Coldiretti Umbria, presso la Facoltà di Agraria di Perugia, nell’ambito della prima edizione dell’“Umbria Wine Day”.
Il settore vitivinicolo - afferma Coldiretti - a partire dall’inizio degli anni novanta, è stato investito, con profonde implicazioni, da straordinari processi di internazionalizzazione dei flussi commerciali e della governance della produzione. Da un lato - precisa Coldiretti - si va strutturando un “sistema vino” mondiale più articolato, con nuovi paesi concorrenti, come Australia, Stati Uniti e Cile, a fianco dei tradizionali paesi vinicoli europei. Dall’altro - continua Coldiretti - si delinea un’ “arena” competitiva complessa, dove coesistono una varietà di tipologie di imprese (grandi imprese vitivinicole, multinazionali delle bevande e piccole imprese) e di strategie di identificazione dei prodotti (vini con connotazione territoriale, vini di marca, vini varietali).
Proprio per analizzare questa ampia e veloce evoluzione del settore - ribadisce Coldiretti - nel corso dell’ “Umbria Wine Day”, autorevoli relatori cercheranno di illustrare, in un convegno suddiviso in due sessioni, le trasformazioni dello scenario internazionale vitivinicolo e i riflessi sulla realtà nazionale, le linee e le tendenze del mercato del vino e le implicazioni della nuova Riforma OCM, senza tralasciare di affrontare l’evoluzione del potenziale viticolo regionale e la ricerca, le innovazioni e le soluzioni proposte dalle più moderne tecnologie per il settore.
Un appuntamento dunque - conclude Coldiretti - che intende porsi come tappa privilegiata di confronto sul complesso e affascinante mondo del vino e come importante momento di riflessione sulle strategie territoriali da adottare, per ridare competitività alle imprese agricole, in una regione l’Umbria, che si sta sempre di più affermando come terra di grandi vini e di importanti cantine, che si inseriscono a pieno titolo nel panorama enologico nazionale e internazionale.
Si tratta di un’iniziativa che Coldiretti intende riproporre ogni anno, affrontando di volta in volta, i temi che maggiormente interessano le aziende vitivinicole e trasmettendo loro, conoscenze idonee per una migliore gestione dell’attività di impresa.