Federazione Coldiretti Umbria

Visita il sito Coldiretti Nazionale: www.coldiretti.it

Ricerca nel sito:

Ricerca avanzata

23/01/2007 - N.3

P.S.R., COLDIRETTI: DOVE È FINITA LA CONCERTAZIONE?

L’assemblea regionale della Coldiretti dell’Umbria e quelle provinciali di Perugia e Terni, hanno deliberato di promuovere nei prossimi giorni, degli incontri capillari su tutto il territorio regionale, per coinvolgere la base associativa rispetto alla messa in discussione da parte della Regione Umbria del metodo concertativo fino ad oggi adottato e per mettere a punto le eventuali azioni  mobilitative da intraprendere.
Gli organi assembleari in particolare - riferisce Coldiretti - condividendo l’impostazione che fa del metodo concertativo lo strumento privilegiato con cui dare impulso, in un’ottica integrata, a tutto il  sistema economico regionale e che ha individuato nel Patto per lo Sviluppo dell’Umbria, la sede più appropriata di confronto, hanno preso atto di come il nuovo P.S.R., risenta in maniera deleteria  dell’assenza di questo metodo, con ripercussioni negative anche sulla definizione dei contenuti dell’importante strumento di programmazione.
La gravità di tale scelte da parte della Regione quindi - continua Coldiretti - pone dei seri dubbi sul modello di sviluppo che il Governo regionale intende promuovere, che di fatto non va a sostegno della centralità dell’impresa quale motore di crescita, di occupazione e di ricchezza per l’intero territorio.
Insomma un clamoroso “dietrofront” della Regione - afferma Coldiretti - che rischia di catapultare l’Umbria indietro negli anni, in un momento carico di attese e decisivo per il futuro di tutto il comparto agroalimentare.
Una vera concertazione - conclude Coldiretti - dovrebbe invece sostenere nei fatti e non solo a parole, un modello di sviluppo che premi la crescita e la competitività, non mortificando chi ogni giorno cerca di contribuire a dare un impulso innovativo all’economia regionale.